Le startup italiane del food raccontate in un ebook

Le startup italiane del food raccontate in un ebook

Un ebook gratuito che racconta lo status attuale delle startup del settore food in Italia. “L’AgriFood Tech in Italia”, questo il nome del lavoro realizzato da Startup Geeks, il blog dedicato alle startup italiane, è una vera e propria una lente di ingrandimento sui business
innovativi che stanno cambiando il mercato del cibo rapidamente e con soluzioni sempre più all’avanguardia.

Destinato agli appassionati e agli innovatori dell’AgriFood e del FoodTech, l’ebook mostra una panoramica generale sul piano internazionale andando poi ad approfondire l’Europa, le sue startup in ambito food e gli investimenti fatti pari a 6,5 miliardi di euro dal 2013 nei paesi dell’Unione. In un’analisi comparata tra gli stati membri, l’Italia è al quinto posto per numero di round di finanziamento.

Il corpo dell’ebook si sviluppa sulle più di 70 startup selezionate nel territorio. Divise in cinque macroaree, AgriTech, Food Service, Food Science, Social Eating ed E-commerce, ogni pagina descrive una startup e la sua idea innovativa e in alcuni casi, fornisce dei codici sconto che permetteranno agli utenti di utilizzare i servizi esclusivi dedicati ai fruitori dell’ebook.

Nelle cinque macroaree, Startup Geeks ha inserito le migliori startup italiane divise in AgriTech ovvero le startup che hanno sviluppato idee innovative nel settore agricolo come tecnologie che analizzano la qualità dei terreni, delle coltivazioni e dei prodotti o automatizzano i processi come quelli della semina, dell’irrigazione e del raccolto; le startup del mondo Food Service offrono servizi innovativi al settore della ristorazione come MenùNFC che traduce i menù dei ristoranti partner in 30 lingue diverse o AdvisorEat che permette di accumulare crediti dagli scontrini dei ristoranti e utilizzarli poi per ottenere buoni sconto o devolverli in beneficenza; Mylabnutrion è invece una delle startup Food science ovvero coloro che innovano il prodotto o il processo alimentare e nel suo caso specifico, offre un percorso di integrazione alimentare mirato per il singolo utente; fanno parte del Social Eating invece le startup che uniscono l’aspetto sociale a quello del cibo; infine le startup del settore e-commerce, meal kit e delivery che consegnano a domicilio o piatti pronti o gli ingredienti per una ricetta.

Non poteva mancare Bologna, presente con Wenda. La startup, nata nel febbraio del 2015, offre una soluzione brevettata che permette attraverso un device di monitorare e tenere informati i produttori circa l’integrità degli alimenti. Il dispositivo è abilitato da tecnologia IoT e blockchain, e può essere utilizzata per qualsiasi cibo o bevanda deperibile, garantendone la qualità, durata e integrità.

Per la compilazione di questo ebook, oltre ai dati raccolti dai vari report, hanno collaborato anche acceleratori e incubatori che contribuiscono quotidianamente alla crescita del panorama delle startup in Itali come Bluegreen Strategy, Connectia, Great Place to Work, Semina e The Startup Training.

Author

Valeria Scotti

Valeria Scotti

Giornalista, dal 2006 ho collaborato con i principali network di informazione in Italia. Mi occupo inoltre di revisione di testi ed organizzazione di eventi. Negli ultimi anni ho approfondito la comunicazione legata al settore Food.

Related