Alla scoperta dell’Aceto balsamico tradizionale di Modena. E noi felici

Alla scoperta dell’Aceto balsamico tradizionale di Modena. E noi felici

Quindici anni di attività festeggiati lo scorso novembre. Ecco il Museo dell’Aceto balsamico tradizionale: siamo a Spilamberto, in provincia di Modena.

Qualche mese fa, la nostra visita alla scoperta dell’Acetaia, compresa la degustazione su prenotazione del Balsamico Tradizionale, conosciuto e apprezzato in tutto il mondo.

Il vero Aceto balsamico tradizionale è prodotto nell’area degli antichi domini estensi. È ottenuto da mosto d’uva cotto; maturato per lenta acetificazione, derivata da naturale fermentazione e da progressiva concentrazione mediante lunghissimo invecchiamento in serie di vaselli di legni diversi, senza alcuna addizione di sostanze aromatiche. Di colore bruno scuro, carico e lucente, manifesta la propria densità in una corretta, scorrevole sciropposità. Ha profumo caratteristico e complesso, penetrante, di evidente ma gradevole e armonica acidità. Di tradizionale e inimitabile sapore dolce e agro ben equilibrato, si offre generosamente pieno, sapido, con sfumature vellutate in accordo con i caratteri olfattivi che gli sono propri.

La nostra esperienza è iniziata nella sala proiezione, poi l’approfondimento della botte – l’acetaia, la bottega del bottaio, la cottura del mosto, la pigiatura, il vigneto e la vendemmia – passando per i documenti storici, gli strumenti, le tecniche di assaggio e l’acetaia sociale nel sottotetto.

Il percorso museale avviene sulla base di livelli di lettura differenti che rendono la struttura fruibile a diverse tipologie di visitatori: esperti, scolaresche, ristoratori, turisti o semplici curiosi.

È un lungo viaggio quello del Balsamico tradizionale e della sua valorizzazione iniziato nel 1967 con la nascita dell’Associazione denominata “Consorteria dell’Aceto Balsamico Tradizionale” per promuovere, organizzare e sostenere iniziative e manifestazioni dirette alla tutela e alla valorizzazione dell’Aceto Balsamico Tradizionale.

Tra gli appuntamenti, la gara annuale del Palio di S. Giovanni riservata ai campioni di Aceto balsamico tradizionale prodotti nei territori degli antichi domini estensi.

Museo del Balsamico Tradizionale

Via Roncati, 28 – Spilamberto (Modena)

Tel. +39 059 781614

Author

Valeria Scotti

Valeria Scotti

Giornalista, dal 2006 ho collaborato con i principali network di informazione in Italia. Mi occupo inoltre di revisione di testi ed organizzazione di eventi. Negli ultimi anni ho approfondito la comunicazione legata al settore Food.

Related