Alzate il volume e lasciatevi trasportare: a Bologna è nata la Sala della Musica

Alzate il volume e lasciatevi trasportare: a Bologna è nata la Sala della Musica

A Bologna c’è una novità: è la Sala della Musica, il luogo dedicato al racconto della storia della popular music a Bologna dagli anni ‘40 in poi, negli spazi al secondo piano di Salaborsa recentemente intitolati al grande poeta e paroliere Roberto Roversi.Nata da un’idea del musicista jazz Paolo Fresu, la Sala della Musica va ad affiancare le istituzioni musicali della città, completando il racconto della storia della musica a Bologna.

La Sala della Musica è promossa dal Comune di Bologna nell’ambito delle azioni di Bologna Città della Musica Unesco. Il progetto è firmato da Diverserighestudio con la direzione scientifica di Gianni Sibilla; il percorso espositivo e i contenuti sono stati ideati e redatti da ComunicaMente e da Riccardo Negrelli, autore del concept originario assieme a Simone Gheduzzi.

Il visitatore viene guidato in un viaggio attraverso installazioni, immagini, testi, voci, suoni e canzoni, che mostrano come la musica della città dissolve i confini tra alto e basso, tra upper e under.

Alla storia dei decenni dal dopoguerra ad oggi si accompagnano le storie e gli aneddoti, inseriti in strutture che propongono immagini lenticolari a grandezza naturale dei principali artisti, soundwave art di brani storici e video. La Sala della Musica ha inoltre uno spazio dedicato a focus tematici. Il primo è Off Balance, il progetto fotografico sulla situazione di difficoltà che l’industria della musica sta vivendo a causa del Covid-19, proposto dall’artista bolognese Giovanna Dell’Acqua al Comune di Bologna, che lo ha accolto con entusiasmo.

Oltre al percorso permanente e allo spazio temporaneo, a partire dal prossimo autunno la Sala sarà un laboratorio di divulgazione, di apprendimento informale e di incontro, un luogo di ascolto, visione, lettura ed esperienza per gli operatori culturali della città e per i giovani professionisti dell’industria musicale.

La Sala della Musica è aperta negli orari di Salaborsa: lunedì dalle 14.30 alle 20; dal martedì al venerdì dalle 10 alle 20; il sabato dalle 14 alle 19. L’ingresso è libero.

Author

Valeria Scotti

Valeria Scotti

Giornalista, attualmente allieva del corso "Autore di produzioni audiovisive e multimediali per bambini e ragazzi" di Fondazione Bottega Finzioni. Dal 2006 mi occupo di contenuti digitali. Ho collaborato con i principali network di informazione in Italia. Amo tutto ciò che riguarda l'illusionismo e la prestigiazione.

Related