Ecco perché Bologna è amata dai turisti di tutto il mondo

Ecco perché Bologna è amata dai turisti di tutto il mondo

Il turismo a Bologna continua a crescere in maniera impetuosa, a tal punto da trasformare la città e trainare la crescita dell’intera area metropolitana: tra il 2013 e il 2018 nel capoluogo i turisti sono cresciuti del +46% e le presenze del +44%. In città metropolitana gli arrivi crescono del +46% e le presenze sono aumentate del +43%.

L’apporto degli stranieri e il loro sviluppo nel tempo sono stati cospicui, con una crescita del +51% sui cinque anni che ha portato nel 2018 a un risultato di 717.000 visitatori internazionali a Bologna. A livello di provenienze, tanti statunitensi, britannici e australiani. Per quanto riguarda il mercato cinese, inoltre, si è assistito a una lenta trasformazione che ha visto la sostanziale diminuzione del turismo organizzato che passava a Bologna una sola notte di passaggio, e una lenta ma costante ascesa del turismo individuale.

L’aumento dei flussi turistici ha avuto un forte impatto economico, controbuento alla nascita di nuove attività e offrendo posti di lavoro. Nel 2018 si stima che gli occupati equivalenti tempo pieno nel settore turistico siano 42.900 per l’intera Città metropolitana.

Questo dato conferma il ruolo sempre più cruciale che il settore turistico svolge nel sostegno allo sviluppo socio-economico dell’intero territorio. Ne è dimostrazione la crescita di redditività delle imprese: negli ultimi cinque anni l’occupazione nelle strutture ricettive è passata dal 56% al 70%, parallelamente sono cresciuti i prezzi e i ricavi medi per camera venduta.

Anche il 2019 sta confermando il trend positivo per il turismo a Bologna e nel territorio metropolitano. Particolarmente prospera in termini di arrivi e occupazione alberghiera è stata la stagione estiva: nel periodo giugno-agosto l’occupazione media delle camere si è attestata al 65,73%, crescendo del 16% dal 2013.

Le rilevazioni effettuate nell’estate 2019 da Bologna Welcome all’interno dei punti di informazione vedono una vera e propria esplosione di interesse per le attività culturali e le proposte legate alla natura e all’outdoor. Cresce in maniera netta la richiesta per i tour legati ai punti di interesse culturali. Ai primi posti il walking tour di due ore alla scoperta dei luoghi iconici del centro storico, la Torre Asinelli, la salita a San Luca con trenino su ruote e le Bologna Welcome Card, in formato Easy e Plus, che consentono l’accesso gratuito ai principali musei.

Si confermano molto amati i cammini sull’Appennino. La Via degli Dei ha venduto oltre 150 credenziali alla settimana e sono aumentate drasticamente le presenze lungo la Via della Lana e della Seta.

Per Valerio Veronesi, Presidente della Camera di Commercio di Bologna:

Bologna sarà una scoperta anche nei prossimi anni e stiamo progettando l’offerta del futuro. Vorremmo Bologna come una calamita delle generazioni che stanno programmando il loro avvenire, a qualsiasi età.

Di certo, negli ultimi dieci anni, Bologna ha cambiato il proprio punto di vista sul turismo. Matteo Lepore, Assessore Turismo e promozione della città, Cultura e Sport, non ha dubbi:

Il considerevole aumento del flusso dei visitatori ha portato a considerare un unico paesaggio naturale e culturale da un milione di abitanti, nel cuore dell’Italia, che va dall’Appennino alla pianura, fino al centro storico. Punteremo ad avere sempre più servizi di qualità per l’accoglienza e continueremo a cercare persone che ci aiutino a raccontare il nostro territorio, investendo sui contenuti.

E le parole di Celso De Scrilli, Presidente di Bologna Welcome, fanno ben sperare:

Abbiamo messo a punto un programma di formazione interna e sul territorio ricco e articolato; un sistema di CRM utile a creare e mantenere una relazione personale con i visitatori durante il loro soggiorno in città. Per potenziare la crescita armonica dell’area metropolitano abbiamo ideato campagne promozionali con l’obiettivo di valorizzare le bellezze del territorio, ad esempio la “Promenade nel Verde di Bologna”, il libretto che racconta il meglio dei percorsi e degli eventi relativi al segmento green in Città metropolitana.

Author

Valeria Scotti

Valeria Scotti

Giornalista, dal 2006 ho collaborato con i principali network di informazione in Italia. Mi occupo inoltre di revisione di testi ed organizzazione di eventi. Negli ultimi anni ho approfondito la comunicazione legata al settore Food.

Related