Estate ai 300 scalini: a Bologna una stagione di incontri fantastici

Estate ai 300 scalini: a Bologna una stagione di incontri fantastici

È tutto pronto per Estate ai 300 scalini, la rassegna culturale della collina bolognese, a cura del Teatro dei Mignoli, giunta quest’anno alla sua sesta edizione.

Dal 17 giugno al 12 settembre lo spazio in collina nel Parco San Pellegrino accoglierà una stagione culturale trasversale e multi-linguaggio, nella quale convivono teatro, musica, trekking, yoga, poesia e arti varie.

Come ha spiegato Debora Binci, direttrice artistica dello spazio insieme a Mirco Alboresi, questa edizione ruoterà intorno al tema dell’incontro, nel suo significato più ampio e radicale. “Dal dizionario etimologico: “Incontrare: abbattersi camminando con chicchessia. Ed anche Occorrere, Succedere.” Una definizione che rimanda già in sé a una narrazione, al racconto di un accadimento raro e singolare. “Succedere” rimanda allo stupore. “Occorrere” rimanda all’urgenza. Entrambi concetti che guidano l’associazione Teatro dei Mignoli – sin dalla sua nascita nel lontano 2002 – ad avventurarsi per territori sconosciuti (dalle periferie urbane ai sentieri della collina) al fine di risvegliare la socialità sopita tramite l’arte, la condivisione e la cultura”.

Un’ estate fatta di incontri fantastici. “Incontri che hanno a che fare con il Succedere, con l’Occorrere ma anche con la Contaminazione: parola che rimanda al multi-linguaggio, al rapporto multi-specie tra persone, animali e vegetali. Contaminazione che ci fa pensare all’ecosistema, dove tutto è intrecciato, tutto si parla e si ascolta, dove gli elementi non sono monadi ma collegati tentacolarmente a ogni cosa che li circonda; un ecosistema dove anche gli esseri umani sono presenti ma ri-situati, in una posizione di ascolto e di ri-scoperta verso ciò che li circonda. In quest’ottica – ha sottolineato Debora Binci – abbiamo pensato la nostra sesta estate di incontri ai 300 scalini: un mondo, come è stato rappresentato da Alessia Casagrande, storica grafica del Teatro dei Mignoli, possibile e immaginario, straordinario con elementi del quotidiano, che invita a percorrere il sentiero 914 del CAI, salire in collina, incontrarsi, lasciarsi stupire”.

Si parte con uno spettacolo site specific di teatro sensoriale di Gabriella Salvaterra, fondatrice, regista, artigiana e scenografa della compagnia SST Sense Specific Theatre, e che in passato ha fatto parte per vent’anni della compagnia internazionale Teatro de los Sentidos; ai 300 scalini la Salvaterra presenterà Tutto Passa, tutto resta, che andrà in scena il 18 e il 19 giugno, un’esperienza poetica e multisensoriale nell’ambiente naturale dei 300 scalini per due spettatori alla volta.

La rassegna spazierà, poi, dalla poesia, con la presentazione dell’ultima pubblicazione di Beatrice Zerbini (24 luglio), alle colazioni spettacolo del ciclo Sunday Morning (20 giugno + repliche a settembre e ottobre) che, oltre alla produzione del Teatro dei Mignoli, vedrà come ospiti Andrea Cosentino, Teatro delle Ariette e Motus.

E, ancora, la rassegna Orgatronica che per il terzo anno consecutivo metterà in relazione la musica elettronica con l’ambiente naturale dei 300 scalini, proponendo artisti internazionali e locali (il 17 e il 18 luglio e il 5 settembre).

Per venerdì 25 giugno è in programma un evento a sostegno del giornalismo di inchiesta indipendente dell’associazione DIG, con un incontro fra Alberto Nerazzini, giornalista indipendente nonché vicepresidente di DIG, e Stefano Liberti, giornalista, regista e scrittore. E ancora, la  nuova collaborazione con il festival Entroterre, il festival musicale itinerante dell’Emilia-Romagna, che porterà ai 300 scalini il concerto dell’Orchestrona della Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli (8 luglio).

Ad agosto, in occasione del settimo centenario della morte di Dante Alighieri, sarà riproposto il trekking teatrale del Teatro dei Mignoli DanteLynch, dove il pubblico sarà invitato a inoltrarsi nella natura – da Villa Spada ai 300 scalini – attraverso l’immaginario dantesco e quello di David Lynch, con rimandi ad alcuni suoi film, in un percorso a tappe tra sogno e realtà.

Domenica 8 agosto ospiteremo una serata di Stand Up Comedy con Emanuele Tumolo, Antonio Piazza, Pippo Ricciardi e Angelo Amaro. Durante tutta la stagione sarà possibile seguire corsi di yoga (ogni mercoledì), scrittura e filosofia.

Come ogni anno, poi, una parte delle proposte sarà selezionata dal bando InsOrti – Festival di arte performativa site specific, che si è appena concluso con una risposta di oltre centoventi progetti di performance, danza, teatro, installazioni e musica; da questi saranno selezionati i progetti che andranno in scena i primi due fine settimana di luglio.

Estate Ai 300 scalini, realizzata con il contributo relativo alla convenzione con il Dipartimento Cultura e Promozione della Città – Comune di Bologna,  fa parte di Bologna Estate 2021, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna – Destinazione Turistica.

GIORNI E ORARI
Dal giovedì alla domenica, h. 18.30 – 23.30
In tutte le serate, anche quelle senza eventi, il rifugio di collina è aperto per ristorare con bevande e cibo.

BIGLIETTERIA PER GLI EVENTI
Online su www.boxerticket.it e da un’ora prima dell’inizio dell’evento ai 300 scalini. Maggiori informazioni: ai300scalini.blogspot.com

COME RAGGIUNGERE LO SPAZIO
Da via di Casaglia, salire a piedi lungo la scalinata adiacente al civico 37, l’ingresso è sulla sinistra. Dalla città: il miglior modo per raggiungere lo spazio è camminando, con un trekking leggero di circa 2 km da Villa Spada, che è parte del sentiero CAI 914. Lo staff dei 300 scalini organizzerà, in occasione degli eventi, dei pedibus con partenza da Villa Spada, per raggiungere lo spazio a piedi insieme, e anche per il ritorno.

Author

Valeria Scotti

Valeria Scotti

Giornalista, attualmente allieva del corso "Autore di produzioni audiovisive e multimediali per bambini e ragazzi" di Fondazione Bottega Finzioni. Dal 2006 mi occupo di contenuti digitali. Ho collaborato con i principali network di informazione in Italia. Amo tutto ciò che riguarda la magia, l'illusionismo e la prestigiazione.

Related