L’estate nel giardino più IN di Bologna: Scendi siamo INgiardino – km 0

L’estate nel giardino più IN di Bologna: Scendi siamo INgiardino – km 0

Una nuova estate con “Scendi, siamo INgiardino – km 0“, la rassegna estiva di INstabile Portazza nel giardino più IN di tutta la città. É il giardino esterno di INstabile, un piccolo e raccolto anfiteatro naturale con il prato scosceso e il palco tra i tigli in via Osoppo 6.

Segui BoLOVEgna su Instagram

Un’edizione a chilometro zero, tutti i giovedi sera dal 30 giugno al 21 luglio con ingresso gratuito – dalle ore 19.30 per chi vuole cenare in loco con inizio spettacolo alle ore 21.00 – per valorizzare progetti musicali di giovani del territorio, artisti produttori locali di bellezza e progetti locali di sostenibilità e condivisione.

GLI APPUNTAMENTI

Giovedì 30 giugno
Le Scat Noir
Natalia Abbascià – voce e violino
Ginevra Benedetti – voce
Sara Tinti – voce e pianoforte

Nei live Le Scat Noir alternano brani a cappella ad altri con accompagnamento strumentale. Pezzi caratterizzati dall’unione e dalla diversità del background musicale delle tre componenti del gruppo, e da un’attenta ricerca timbrica d’insieme. Standard jazz, brani tratti dal repertorio del cantautorato italiano e di diversa provenienza e brani originali. Il progetto Le Scat Noir nasce nell’estate del 2013, dall’incontro di tre giovani musiciste provenienti da nord, sud e centro Italia al conservatorio di Ferrara.

Giovedì 07 luglio
Menage a Doix
Meltea Keller: voce
Enrico Simoniello: pianoforte

Menage a Doix ripercorre il repertorio di Edith Piaf, George Brassens, Jacques Brel, esaltandone gli aspetti passionali, ironici e festosi, per “sdoganare” il pregiudizio sulla seriosità della chanson d’oltralpe. All’interno della serata, anche qualche grande classico per i nostalgici della chanson. I Ménage à Deux nascono strimpellando canzoni della Piaf tra le mura domestiche: Meltea Keller è scrittrice e cantante, Enrico Simoniello pianista di formazione classica e jazzistica.

Giovedì 14 luglio
Virginia Cristofori voce, tastiera e chitarra

Una voce, una tastiera e una chitarra per spaziare in un atmosfera ChillOut tra nuovi inediti e cover pop. Virginia Cristofori  inizia il suo percorso a undici anni come chitarrista, poi scopre il basso elettrico ed è amore a prima vista. Nel 2018 produce i primi brani inediti, ma è durante gli ultimi due anni che sboccia la sua vena compositiva e decide di produrre il primo EP proseguendo e consolidando la collaborazione con i Raw Studios di Bologna; un EP contenente brani ricchi di emozioni, autentici e preziosi quanto brillanti.

A inizio serata Irene Conti, fondatrice di “Da Madre Ignota” , racconterà il suo forno di comunità, un panificio che nasce dall’amore di Irene per il pane e dalla sua volontà di portare un po’ di campagna in città.
Sostenitrice di una cultura attenta ai temi della tutela ambientale e a quelli di un’alimentazione più sana, irene vuole ridare al pane la sacralità quotidiana con cui veniva mangiato in passato e riprendere l’usanza di trovarsi in un luogo comunitario per infornarlo.
Tutto è iniziato con un crowdfunding su IdeaGinger dal titolo “Adotta la pagnotta! La Madre è Ignota” che aveva come obiettivo proprio l’acquisto di sua maestà il Forno a legna. Da allora, Irene produce pane, biscotti, crackers, focacce, grissini e tutti i più disparati prodotti da forno. Vende al dettaglio, su ordinazione, alle realtà autogestite (Camilla Emporio di Comunità, GAS, CSA – Comunità di Supporto all’Agricoltura) e ai mercati locali. Ma la sua idea è che il laboratorio sia un luogo di ritrovo: un giorno a settimana, infatti, apre le porte (e accende i fuochi) di Da Madre Ignota a chiunque voglia cuocere la propria pagnotta con il pretesto di ridere, scherzare e scambiarsi ricette e consigli. Durante la serata sarà possibile acquistare i suoi prodotti.

Giovedì 21 luglio
Duo Samar
Esmeralda Sella Pianoforte
Leonardo Carletti Sassofono

Una serata musicale che convoglia in modo perfetto Brazilian-Jazz ed Eletronic-Neo Soul. Un repertorio che spazia dalle canzoni che hanno segnato la storia del jazz fino al repertorio samba e bossa nova. Samar è un duo bolognese di giovani musicisti diplomati al conservatorio di Bologna, con differenti influenze musicali. Il Duo nasce nel 2019 dall’idea di riunire la musica popolare di luoghi, civiltà e tradizioni apparentemente distanti, spaziando quindi dalla profonda e varia cultura della musica Italiana al Jazz mainstream sino alla musica tradizionale brasiliana.

A inizio serata, i ragazzi dell’Azienda Agricola Podere101 racconteranno la loro idea di sostenibilità. Podere 101 è una realtà nata, all’inizio del 2020, dalla volontà di due giovanissimi fratelli – Tommaso e Caterina Lenzi – e dalla loro voglia di fare qualcosa di concreto per contrastare il cambiamento climatico, ponendo al centro di ogni progetto la sostenibilità e il rispetto per la natura. Tutti i progetti del Podere hanno l’obiettivo di tutelare e arricchire la biodiversità del territorio, dall’apicoltura alla messa a dimora di nuovi alberi e senza dimenticarsi delle galline. Il benessere animale, la qualità e la rigenerazione del suolo sono i punti cardine del Podere e Tommaso e Caterina, insieme a tutte le persone che fanno parte del progetto. Durante la serata sarà possibile acquistare i loro prodotti.

INstabile Portazza

Via Osoppo 6, Bologna

Author

Valeria Scotti

Valeria Scotti

Giornalista, dal 2006 mi occupo di contenuti digitali. Ho collaborato con i principali network di informazione in Italia. Allieva di Fondazione Bottega Finzioni e della Chora Academy. Amo tutto ciò che riguarda l'illusionismo e la prestigiazione.

Related