A Bologna arriva TuliPark: migliaia di tulipani colorati da raccogliere

A Bologna arriva TuliPark: migliaia di tulipani colorati da raccogliere

Ora sì che è primavera.
Il 2 aprile apre TuliPark Bologna, il vivaio che nasce con la filosofia u-Pick (tu cogli) dove è possibile raccogliere i tulipani con le proprie mani, scegliendo tra piu di 100 varietà diverse.

Dopo il successo di Roma, Tulipark arriva ora sotto alle Due Torri  grazie all’iniziativa di FloraNixena, azienda della famiglia Votadoro che si occupa sin dal 1979 di coltivazione, produzione e vendita all’ingrosso di fiori recisi.

Ma come funziona TuliPark Bologna?
Tulipark, in via dell’Arcoveggio, sarà aperto per un mese tutti i giorni dalle 9 alle 18. Accesso su prenotazione attraverso il sito ufficiale, precisamente a questa pagina.

Nei campi di tulipani in stile olandese – oltre tre ettari – è disponibile la raccolta u-Pick dei tulipani: i visitatori hanno la possibilità di raccoglierli direttamente al campo, come un vero e proprio self service dei fiori.

L’attività viene descritta da una guida con una breve introduzione. Dopo la scelta, si passa dai gazebo incarto: i bulbi vengono recisi poichè destinati in beneficenza, e i fiori incartati dal team.
Una volta a casa, basta mettere i tulipani nell’acqua, in un luogo fresco e lontano dal sole, cambiando l’acqua ogni tre giorni e aggiungendo dei cubetti di ghiaccio.

Nessun biglietto di ingresso. Il costo del bouquet varia a seconda dei tulipani che si desidera raccogliere: 3 per 8 euro, 7 tulipani per 15 euro, 20 per 30 euro fino a 50 fiori per 50 euro.

Oltre a passeggiare fra tantissime varietà di piante, si potrà ammirare il gigantesco zoccolo rosso modello olandese collocato all’interno del giardino, circondati da colori e profumi.

Ovviamente è sempre necessario rispettare il distanziamento sociale di almeno 1 metro, indossare la mascherina e non creare assembramenti. Infine, alcune regole da rispettare: non calpestare e non abbandonare i tulipani già raccolti; non sporcare il vivaio; i cani possono entrare ma solo se muniti di guinzaglio e sacchettini per gli escrementi, mentre se di grossa taglia, è necessaria la museruola.

Author

Valeria Scotti

Valeria Scotti

Giornalista, dal 2006 mi occupo di contenuti digitali. Ho collaborato con i principali network di informazione in Italia lavorando sia all’interno di redazioni giornalistiche che come collaboratrice esterna. Il mio immenso amore per la scrittura mi ha portato a studiare sceneggiatura, a partecipare a corsi di scrittura creativa. Amo tutto ciò che riguarda la magia, l'illusionismo e la prestigiazione.

Related