GiRaffa, a Bologna il negozio green per genitori e bambini

GiRaffa, a Bologna il negozio green per genitori e bambini

GiRaffa – Il cuore delle famiglie green per me è casa. Come il nome stesso suggerisce, sono io con la mia voglia di sperimentare e creare un mondo come vorrei fosse quello in cui mio figlio Leo crescerà. Il cambiamento deve partire da noi e deve partire ora perchè il tempo è già scaduto da un po’ e i nostri figli si ritroveranno per le mani un sacco di problemi da risolvere. Aiutarli è un nostro dovere”.

Un anno decisamente particolare per tutti, anno in cui Raffaella ha deciso di “chiudere una porta e aprire un nuovo spaventoso portone”. E ci racconta così la sua storia. “Ho aperto Bioebimbo, la mia precedente attività, con la mia ex socia e amica Gianna quando i nostri bimbi avevano 10 mesi. Sentivamo il bisogno di aiutare le mamme come noi a trovare tutto quello che cercavano senza girare come delle trottole. Volevamo fortemente uno posto che non fosse solo negozio, ma anche uno spazio dove le famiglie potessero sentirsi accolte, non giudicate e accompagnate in questo percorso a ostacoli che è la genitorialità.
Poi è arrivato il Covid e lei ha deciso di interrompere questa avventura. Non mi vedevo a fare davvero niente di diverso così con mio marito, che ha creduto nel nuovo progetto prima di me, ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo creato GiRaffa lavorando giorno e notte per riappropriarci di quel sogno che per un attimo sembrava destinato a venir spazzato via da questa situazione assurda e destabilizzante”.

“Il mio punto di forza – spiega Raffaella con entusiasmo – è sicuramente la ricerca costante. Passo ore a cercare soluzioni a problemi che i neo genitori non sanno ancora di avere! Da me si può trovare cosmesi ecocompatibile per non inquinare, abbigliamento in cotone bio che rispetta la pelle e dona allegria, giocattoli durevoli e stimolanti per conoscere se stessi e il mondo, scarpe giuste per ogni fase della crescita e accessori zero waste per un mondo più pulito.
Tutto quello che vi ho raccontato, però, non avrebbe senso senza consulenza e consigli personalizzati perchè viviamo in un mondo dove l’offerta è tanta ma quello che manca è l’onestà. Troverete tante persone che da me si sono sentite dire che non avevano bisogno di nulla, che non dovevano comprare perchè avevano già tutto.
Dico sempre che sono una pessima commerciante perchè sono bravissima a non vendere. Il punto è che alla base di un rapporto come quello che cerco di instaurare con le famiglie che mi scelgono ci deve essere sempre onestà, altrimenti divento uguale a mille altre realtà senza anima”.

Abbigliamento in cotone bio, cosmesi ecocompatibile, pannolini lavabili: quanto è importante oggi fare la differenza? “Ora più che mai serve prestare attenzione a quello che si compra. La situazione in cui siamo ci ha fatto capire forte e chiaro che abbiamo troppo, che i nostri figli hanno troppo e che il mondo è pieno di spazzatura. Ricordate ad aprile le immagini delle città deserte? Dei pesci che si riappropriavano del mare e dell’aria pulita? Quanto era meraviglioso?
Ognuno di noi nel suo piccolo dovrebbe scegliere una battaglia.
Non è possibile essere ad impatto 0 ma fare meno acquisti, più mirati sarebbe d’aiuto. Uno o due giochi invece di 100 insegnerebbe ai bimbi ad apprezzare quello che hanno e, perchè no, anche ad annoiarsi, ogni tanto male non fa.
La coltivazione del cotone standard ha un impatto devastante non solo sull’ambiente, quindi scegliere il cotone biologico e le aziende etiche che lo utilizzano vuol dire anche fare un passo importante verso un mondo con diritti di tutti rispettati, niente lavoro nero o sfruttamento minorile,tutte cose che queste realtà cercano di assicurare. Ogni scelta che facciamo, anche piccola, è in grado di fare la differenza”.

E a poche settimane dal Natale, Raffaella non ha dubbi: “Quest’anno comprate un regalo in meno e fatelo con gli occhi di un bambino, non con quelli di un adulto”.

“Le scelte che ho fatto per GiRaffa sono decisamente non convenzionali perchè credo ci sia bisogno di mettere i bimbi e le loro competenze al primo posto. Ho preso molti giochi open ended, senza una finalità specifica.
Per dirla breve, sono giochi che per noi adulti sono completamente inutili, ma che i bimbi possono trasformare in qualunque cosa vogliano in quel momento!
Le bambole empatiche poi, suscitano emozioni speciali e alcune sono anatomicamente corrette per permettere ai bimbi di immedesimarsi del tutto. Dovrebbe essere superfluo nel 2020 ma ricordarlo non guasta…scegliete una bambola anche per un maschio o delle macchinine anche per le femmine perchè i giochi come i colori non dovrebbero avere genere.
Il mio consiglio del cuore è regalare ai bimbi libertà e varietà e di farlo nel rispetto dell’ambiente che ci circonda”.

E visto che quest’anno per molti sarà complicato girare per negozi, Raffaella ha deciso di andare on line con il suo sito. “Giraffagreen.com vuole essere un servizio in più per i miei clienti. Scegliete, acquistate e passate a ritirare in negozio su appuntamento, comprate i regali di Natale e io li spedirò per voi ai vostri cari.
In ogni caso, se avete dubbi chiamatemi e vi aiuterò come faccio sempre quando venite a trovarmi”.

GiRaffa – Il cuore delle famiglie green

Via Olindo Guerrini, 4/b – Bologna

Tel. +39 051.0016582

Author

Valeria Scotti

Valeria Scotti

Giornalista, dal 2006 mi occupo di contenuti digitali. Ho collaborato con i principali network di informazione in Italia lavorando sia all’interno di redazioni giornalistiche che come collaboratrice esterna. Il mio immenso amore per la scrittura mi ha portato a studiare sceneggiatura, a partecipare a corsi di scrittura creativa. Amo tutto ciò che riguarda la magia, l'illusionismo e la prestigiazione.

Related