Afrodita Chef, la passione prima di tutto

Afrodita Chef, la passione prima di tutto

Che piacere assaggiare luoghi intimi e interessanti.
Come Afrodita Chef e la sua cucina marchigiana, “un pretesto per differenziarmi dalla grande offerta di attività che offrono cibo a Bologna, a volte non troppo di qualità”. Per Sabina Morganti, “cucinare significa divertirmi, infatti trasmetto sempre il mio umore nei piatti che preparo. Ho puntato molto a far conoscere le vere olive all’ascolana, non solo quelle di carne, ma essendo io di San Benedetto del Tronto, anche quelle di pesce ed infine quelle al tartufo, che nel mio caso preparo con quello bianco di Acqualagna per rimanere sempre nelle Marche”.
Ma Bologna non passa certamente in secondo piano. “Oggi il mio rapporto con lei è buonissimo, quello di una studentessa diventata “grande” in questa città”.

La nascita di Afrodita chef avviene in maniera informale intorno al 2009.
Dopo una Laurea in Scienze Agrarie, un dottorato di ricerca in economia agraria e dopo 10 anni di lavoro all’interno dell’allora Spinn-off universitario Last Minute Market, Sabina si iscrive alla scuola alberghiera serale per prendere la qualifica da chef. “Ho sempre cucinato nella mia vita, ma credo che ogni mestiere fatto con professionalità abbia un valore aggiunto in più. Dopo la scuola sentivo che nella mia vita avrei dovuto seguire la mia grande passione. Così ho pensato a quel libro, letto tanti anni prima”.
“Afrodita” di Isabel Allende.
“Sono cresciuta in Venezuela dove l’ho letto in lingua originale e ha scaturito in me un passionalità estrema. L’Allende d’altronde dedica tutte le pagine del libro al rapporto tra cibo, donna e passione”.

Afrodita da mattina a sera. Da qualche mese, è possibile consumare gustose colazioni rivolte a tutti i gusti: dolce, salata, vegana, gluten free. “Non c’è una richiesta maggiore nello specifico. Ma posso dire è che i piatti salati vengono consumati più dai turisti, mentre per noi italiani la brioche è fondamentale”.Ma il mondo di Afrodita Chef non conosce confini. “Qui ho organizzate parecchie feste, ad esempio quelle di compleanno didattiche con lezione di cucina in cui i bimbi mangiano quello che hanno preparato e sono orgogliosissimi di quello che hanno fatto. Al momento non ho un programma di corsi, ma se c’è una richiesta specifica sono pronta a soddisfarla. Amo fare corsi piccoli, per un massimo di 6 persone. Voglio che le persone “mettano le mani in pasta”: solo così impari veramente una ricetta”.

E poi Afrodita Chef è anche chef a domicilio. “È un servizio che offro a chi vuole organizzare qualsiasi evento, grande o piccolo, nella propria casa. Mi distinguo dai vari catering sul mercato in quanto punto a valorizzare “la casa” che mi ospita, uso tovagliato e stoviglie della padrona di casa che per quel giorno dovrà pensare solo a ricevere e godere dei propri ospiti. Solitamente vengo contattata da chi vuole organizzare, si stabilisce un menù a sedere o a buffet, organizzi un sopralluogo nella location per conoscere gli spazi, per verificare se il materiale necessario per il servizio è sufficiente, altrimenti lo porto io. Penso a tutto dalla spesa, alla preparazione dei piatti ed infine a sistemare gli spazi messi a disposizione dalla padrona di casa”.

Afrodita Chef

Via Rialto, 1b – Bologna

Tel. +39 051.232423

Author

Valeria Scotti

Valeria Scotti

Giornalista, dal 2006 ho collaborato con i principali network di informazione in Italia. Mi occupo inoltre di revisione di testi ed organizzazione di eventi. Negli ultimi anni ho approfondito la comunicazione legata al settore Food.

Related