I Conoscenti Bologna, cocktail e cucina. Non tornarci sarebbe un peccato

I Conoscenti Bologna, cocktail e cucina. Non tornarci sarebbe un peccato

Delizioso. È delizioso quel bistrot nei locali a piano terra di Palazzo Conoscenti, costruzione del 1300 di fianco al Museo Civico Medievale. La cura, sotto ogni punto di vista: pareti grigie, luci soffuse quanto basta, poltrone in velluto e il bancone bar della misura perfetta dove potersi accomodare e lasciarsi consigliare dai due giovani bartender, Edoardo e Renato.

Fascino, eleganza, cultura, antichi sapori. I Conoscenti è il nuovo salotto conviviale sotto i portici di Bologna. Siamo nel cuore della città, via Manzoni, tra via Galliera e via dell’Indipendenza, proprio dove un tempo c’era la storica azienda A.C. Vecchietti che oggi ha trasferito le sue penne stilografiche in via degli Orefici.

Tre soci e tre lunghi anni prima che il progetto potesse prendere vita. La testardaggine di Bianca, Jerry e Massimo ha fatto sì che I Conoscenti venisse alla luce. Il 17 luglio scorso, finalmente, l’esordio. E la firma finale è dello chef Alberto Faccani, stella Michelin con il ristorante La Magnolia di Cesenatico.

Dopo averlo osservato all’esterno con grande curiosità nei nostri percorsi quotidiani, qualche settimana fa siamo stati invitati ad un aperitivo per le presentazioni ufficiali. Ed era il momento perfetto.

Ricerca, dedizione e passione in questo luogo accogliente che ti fa cancellare la fretta di voler tornare a casa tua. Perché qui trovi un nuovo equilibrio.

Pensiero immediato quello dei cocktail. Noi ve ne suggeriamo tre: Serendipity from Paris with Love, creato per omaggiare l’amore di una coppia nascente, a base di Gin Tanqueray, pepe rosa, chiodi di garofano, una confit francese ai petali di rosa; Peperoni botanici, peperone infuso in cinque botaniche accompagnato dall’agrume giapponese yuzu e dal te verde cinese Jasmine Dragon, uno dei più pregiati al mondo, servito in un bicchiere affumicato su legno di tasso con la calendula; Spicy Gimlet, elisir preparato con diverse spezie calde e gin infuso in scorze d’arancia con marmellata d’arance amara.

Ad accompagnare i cocktail, la sezione del menù che prende il nome di Sidecar: gustosissimo lo gnocco fritto con squacquerone, fiocco di culatello e fichi caramellati al balsamico.
Da non perdere anche la focaccia del vicino Forno Brisa con la mortadella di Bologna, l’hummus di ceci con olive taggiasche e sfoglie croccanti, e il mini-wagyuburger con cheddar, insalata, pomodoro e bacon con french fries.

Antipasti a volontà – abbiamo assaggiato il crudo di ricciola con ravanelli, pepe rosa, lime e il flan di zucca in fonduta e saor di ortaggi rossi – i primi, come i passatelli asciutti, mazzancolle, broccoli e limone, e i secondi: polpo alla piasta, melanzana alla parmigiana, galletto alla Caesar e molte altre pietanze.

Era inevitabile: I Conoscenti ci ha rapito. Al primo colpo, dentro e fuori. A tal punto che non tornarci con amici, colleghi, amori, sconosciuti sarebbe un peccato.
Non provarlo almeno una volta e volgere lo sguardo altrove per capriccio, dopo le nostre parole e le nostre sensazioni, ancor di più.

I Conoscenti, Cocktail e Cucina

Via Manzoni 6, Bologna

Tel. +39 051 232071

Author

Valeria Scotti

Valeria Scotti

Giornalista, dal 2006 ho collaborato con i principali network di informazione in Italia. Mi occupo inoltre di revisione di testi ed organizzazione di eventi. Negli ultimi anni ho approfondito la comunicazione legata al settore Food.

Related